Gennaio 30, 2021

Eleonora Rachele Corradini

By Leggi in 2,4 min
Corradini in azzurro

Foto gentilmente concessa da Eleonora Corradini

Ultramaratoneta romana. Ha esordito nelle ultramaratone nel 2016 all’età di 25 anni, dopo aver passato anni volteggiando sulle piste del pattinaggio artistico.

La sua prima ultra è stata la 50km di Romagna che qualche anno dopo definirà “la regina delle 50km. Difficile. Calda. Tecnica” e che ha corso, da allora, quasi ogni anno. Poi, una gara dopo l’altra, è arrivata a laurearsi campionessa italiana delle 12h (127,991km) nell’aprile del 2019. Da lì è un crescendo e il 2019 diventa decisamente un anno speciale: a settembre taglia il traguardo della 100 miglia di Berlino terza assoluta e prima donna con il tempo incredibile di 15:22:49 e arriva anche la convocazione al mondiale delle 24h di Albi.

Il 2020, si sa, è stato un anno un po’ complicato per tutte le atlete, ma regalerà a Eleonora tantissime soddisfazioni: prima donna alla 6h IppoCiok, prima alla Terre di Siena (50km) e alla Etna Extreme -100 km del Vulcano dove stabilisce il nuovo record femminile del percorso. Però la ciliegina sulla torta la mette a settembre, quando porta a casa la vittoria alle 24h della storica Lupatotissima, percorrendo 221,177km e diventando campionessa italiana 2020 sulla distanza. Questo risultato la porta al quarto posto della classifica femminile nazionale di tutti i tempi, dopo Casiraghi, Gross e Brusamento.

Nel 2021 c’è stato lo stop alle gare dovuto alla gravidanza, ma dopo la nascita di Enea riprende a correre. La si vede spesso in giro e in foto mentre spinge il passeggino e si allena con costanza e si capisce che ci sono già nuovi obiettivi all’orizzonte. Il 2022 si apre con alcune maratone e con un PB a quella di Milano: un inaspettato 3:08:24, mentre maggio segna il ritorno alle ultramaratone con la partecipazione alla 12h dell’Ultramarathon Festival Venice. Il suo ritorno alle ultra è stato “cauto”; a causa di un dolore preferisce fermarsi prima della fine della gara e non forzare. Nonostante tutto riesce a percorrere 106,61km nelle 9 ore totali in cui ha corso.

Il 21 maggio la vede trionfare alla 100km del Passatore, che chiude come prima donna in 8h29’07″. Se volete vedere come è andata prima, dopo e durante la 100km più bella d’Italia, guardate QUI la nostra interivista ad Eleonora fatta dopo pochi giorni dalla sua bellissima vittoria.

Il 2022 è un anno d’oro per Eleonora: a luglio vince la gara femminile della 6 ore dei conti arriva seconda donna all’Ultramaratona del Gransasso. Ma, soprattutto, il 18 settembre, durante i campionati europei di 24h, batte il record italiano che aveva stabilito Monica Casiraghi nel 2010. Ora il nuovo record da battere è di 235.677km.

Scheda

Nome: Eleonora Corradini
Anno di nascita: 1991
Nazionalità: Italiana

Per tutte le gare e i risultati di Eleonora Rachele Corradini nelle ultramaratone cliccare QUI

Eleonora Corradini online

Tutte le donne su Donn&Ultra